. GIOCOSENZATRUCCO: GERMANIA UMILIA L'ARGENTINA

sabato 3 luglio 2010

GERMANIA UMILIA L'ARGENTINA

Germania umilia l'Argentina

La squadra di Maradona non è mai stata in partita: subisce quattro gol,  Muller, Klose(2) e Friedrich, ed esce dal Mondiale. Messi inesistente

dall'inviato ANDREA SORRENTINO
La Germania umilia 
l'Argentina
CITTA' DEL CAPO -  E dopo il Brasile, salta via anche l'Argentina. L'aristocrazia sudamericana torna a casa. La vecchia Europa si riscopre razza padrona, grazie alla magnifica Germania di Joachim Loew, che gioca il calcio più bello del Mondiale e molla una lezione indimenticabile a un'altra favorita del torneo, dopo aver stracciato l'Inghilterra. Quattro gol anche agli argentini, e buonanotte Maradona.

Adios, Diego. Adios ai tuoi baci ai giocatori, adios al tuo rosario stretto in mano, adios al tuo calcio primitivo che punta solo sulle individualità e non considera il gioco di squadra. E' la sconfitta di Maradona, per prima cosa. Delle sue scelte tattiche, o non tattiche, e quelle sui giocatori, come quella assurda del terzino Otamendi, l'unico dei titolari che gioca in un club argentino (il Velez) e che nei primi tre minuti combina due disastri: fallo netto su Podolski da cui nasce la punizione del vantaggio tedesco, calcia Schweinsteiger, in area Otamendi perde Mueller che di testa fa 1-0. Partita già in salita, e l'Argentina può poco contro la difesa tedesca perché Messi-Tevez-Higuain non sono assistiti da schemi d'attacco, ma solo da improvvisazioni: tutti partono palla al piede sperando che qualcosa accada, ma in realtà finiscono sempre con l'infrangersi sugli avversari: la Germania è una Squadra, sa come muoversi in campo in tutte e due le fasi del gioco, sa anche soffrire, aspettare l'avversario, poi sa distendersi in contropiede. Fanno paura quando si aprono in attacco, i tedeschi, e fanno paura quando devi attaccarli, perché difficilmente trovi un pertugio in cui infilarti. Soprattutto se giochi come l'Argentina, che si rivela (come temevano in molti) un'accozzaglia di individualità e poco altro.

E' anche la sconfitta di Lionel Messi, Pallone d'oro in carica, che conferma quella vecchia diceria sul Pallone d'oro che porta male a chi se lo aggiudica: eliminato dall'Inter nella semifinale di Champions e dalla Germania nei quarti del Mondiale, senza aver mai brillato davvero, senza aver mai segnato un gol, senza aver preso per mano l'Argentina. Nel secondo tempo Messi sparisce dal campo, non gli riesce nulla, mentre l'unico a combinare qualcosa di buono è Di Maria, ma non basta. L'Argentina guadagna solo mischie, qualche tiro sporco verso Neuer, nient'altro. Poi, come un serpente a sonagli, la Germania molla i due colpi definitivi: al 23' con una splendida azione iniziata da Mueller, che da terra manda in area Podolski, da sinistra assist al centro per Klose che spinge in rete. E cinque minuti più tardi va in gol persino il difensore centrale Friedrich, a conclusione di un altro magnifico assolo sulla sinistra, stavolta di Schweinsteiger che salta netto tre difensori argentini impalati, linea di fondo, passaggio all'indietro e irruzione decisiva di Friedrich.

Angela Merkel in tribuna salta e stringe mani, pazza di gioia. Si felicitano con lei Jacob Zuma, presidente sudafricano, e Sepp Blatter, capo della Fifa. E' fatta. La Germania è in semifinale. E' la squadra più bella della World Cup e si merita il trionfo. E' il miglior attacco del torneo, con 12 gol. Anzi, 13: perché nel finale Klose sigla il quarto gol in contropiede, su assist di Gomez, proprio nel giorno della sua centesima partita in nazionale. E' bello, oggi, essere tedeschi. Perché questa squadra piena di giovani e di figli di immigrati è una lezione di vita per l'Europa intera. Joachim Loew, il signor nessuno delle panchine, ha compiuto un lavoro fantastico. E non finisce qui, a occhio.
 
(03 luglio 2010)



Bookmark and Share





Nessun commento:

Posta un commento

Tutti i commenti saranno verificati affinche' non contengano parole lesive alla dignita' di altri. I commenti non saranno censurati mai.
ATTENZIONE:
NON INSERITE LINK VERSO SITI PORNOGRAFICI, NON SARANNO PUBBLICATI.
NEVER INSERT LINK TO PORN SITES WILL NOT BE PUBLISHED.