. GIOCOSENZATRUCCO: TASSE SUL TERREMOTO. IL GOVERNO INFIERISCE SUI TERREMOTATI

domenica 4 luglio 2010

TASSE SUL TERREMOTO. IL GOVERNO INFIERISCE SUI TERREMOTATI

04-07-10
Si comincia dai pensionati e dai lavoratori dipendenti che già a partire dal mese di luglio riceveranno buste paga alleggerite da Irpef, contributi e addizionali varie. Si continua a parlare di proroga dell'esenzione, con conseguente slittamento al 20 dicembre 2011, e dell'annuncio della presentazione di un emendamento governativo da parte del relatore della manovra finanziaria.

C'è intesa solo sulla restituzione delle vecchie tasse, ovvero quelle non pagate nel periodo tra aprile 2009 a giugno 2010 ma anche, quelle da giugno 2010 fino a dicembre. Tornano nelle zone colpite dal terremoto anche le le bollette delle utenze domestiche. Gli operatori dell'energia chiedono di conoscere lo stato degli immobili per poter usufruire delle tariffe agevolate. A queste agevolazioni non accederà chi ha usufruito di agibilità parziali o peggio, di sistemazioni di fortuna. Torna anche l'odiato pagamento del canone Rai la cui sospensione, scaduta ufficialmente ieri, non comporta l'immediata ripresa del pagamento. Serve quindi un nuovo provvedimento perché venga disciplinata la ripresa del pagamento.

Stesso discorso anche per il bollo auto: la Regione Abruzzo chiarirà come e da quando dovranno essere ripagati i bolli delle auto. Si torna a pagare anche il passaggio ai caselli autostradali di A24 e A25 con tanto di aumenti e questo interessa gli sfollati costretti a fare i pendolari dalle coste all'entroterra. Caos totale anche nel settore fiscale: gli addetti ai lavori. Dottori e ragionieri commercialisti, consulenti del lavoro e tributaristi hanno dovuto inoltrare richieste di chiarimento all'Ufficio provinciale dell'Agenzia delle Entrate per capire cosa fare in merito all'adempimento degli obblighi fiscali e contributivi conseguenti al sisma.

Il Governo si è dimenticato degli abruzzesi che a distanza di oltre un anno dal quel 6 aprile 2009 sono ancora in enormi difficoltà? Che fine hanno fatto le promesse di questo governo?@


Nessun commento:

Posta un commento

Tutti i commenti saranno verificati affinche' non contengano parole lesive alla dignita' di altri. I commenti non saranno censurati mai.
ATTENZIONE:
NON INSERITE LINK VERSO SITI PORNOGRAFICI, NON SARANNO PUBBLICATI.
NEVER INSERT LINK TO PORN SITES WILL NOT BE PUBLISHED.