. GIOCOSENZATRUCCO: 2010 POLITICAMENTE DA SCORDARE

martedì 4 gennaio 2011

2010 POLITICAMENTE DA SCORDARE

A Gennaio iniziano i colloqui tra Fini e Berlusconi, lo scopo e' l'eliminazione dei dissidi interni al P.D.L. Vedremo che peggio non poteva andare....A fine mese Niki Vendola viene rieletto Presidente della Regione Puglia, batte Francesco Boccia, forte oppositore grazie alle strategie strane di una politica malsana, i Pugliesi non hanno dubbi e confermano Vendola. Forte di questo consenso il Presidente Vendola non cela le sue aspirazioni che vanno oltre le Puglie mirando a ben piu' elevate aspirazioni di livello Nazionale.


A Febbraio la notizia che il Direttore del Dipartimento della Protezione Civile  Guido Bertolaso e' indagato dalla  Procura di Firenze sulla regolarità degli appalti relativi alla preparazione del G8 in Sardegna.Bertolaso vorrebbe lasciare ma Berlusconi ha respinto le dimissioni del suo sottosegretario e il governo fa quadrato intorno a lui. I carabinieri hanno perquisito la sua abitazione e i suoi uffici. In manette, con l'accusa di corruzione, quattro persone tra cui Angelo Balducci, presidente del Consiglio superiore dei Lavori Pubblici, l'uomo indicato dalla Protezione Civile per realizzare le opere per il G8 alla Maddalena poi trasferito all'Aquila. Nell'inchiesta anche il procuratore aggiunto della Repubblica di Roma, Achille Toro, già indagato nel 2006 per la fuga di notizie nel caso Unipol-Bnl . Sullo sfondo emerge un quadro che il gip fiorentino descrive come una "corruzione gelatinosa":  soldi, ville, favori sessuali ed escort, automobili di lusso in cambio degli appalti che andavano agli imprenditori amici.La questione del terremoto in Abruzzo lo vede sempre protagonista di indagini ancora in corso.
A Marzo e precisamente il giorno 10 diventa legge il leggittimo impedimento sul quale e' attesa per l'11 gennaio la decisione della Corte Costituzionale. Con questa legge si tutelano Presidente del Consiglio e Ministri che alle udienze dei processi  a loro carico possono tranquillamente non presenziare per i piu' disparati e talvolta risibili motivi senza timori di causa alcuna. A nulla vale la disperazione dei P.M. che devono accettare loro malgrado motivazioni di assenza persistenti quanto misere, l'importante e' che i processi non proseguano regolarmente.Vergognoso espediente che non tiene conto che la legge e' uguale per tutti e in barba alla nostra Costituzione  che dovrebbe essere inviolabile.


In Aprile esplodono i rapporti gia' logori tra Fini e Berlusconi. In breve si arrivera' al divorzio. Gianfranco Fini lascia il PDL per fondare un terzo polo, fonda FLI, futuro e liberta'(Generazione Italia).







Il 4 Maggio si dimette da ministro Claudio Scajola per una vicenda che riguarda la dubbia compravendita di un appartamento nei pressi del Colosseo, avvenuta, a detta del ministro, "a sua insaputa".





Mese di Giugno. Aldo Brancher è nominato ministro per l'attuazione del federalismo il 17 Giugno. Si dimetterà dopo appena diciassette giorni, dopo aver tentato di avvalersi del legittimo impedimento in un processo in cui è imputato.









Mese di Luglio. Nasce Futuro e Liberta', movimento che Fini dopo essere stato cacciato da Berlusconi dal PDL fonda insieme ad alcuni suoi fedeli, in tutto lo sEGUONO 35 DEPUTATI E 10 SENATORI.










    Nel mese di Agosto parte da un quotidiano vicino a Berlusconi una campagna mediatica contro Fini, Feltri denuncia il caso di un appartamento a Montecarlo lasciato in eredita' al partito di Alleanza Nazionale, ma abitato da Elisabetta Tulliani compagna di Fini, le illazioni e le menzogne partono proprio dal giornale diretto da Feltri, non mancano manovre create ad arte dagli stessi fedelissimi di Arcore per infangare la persona di Fini.






 Ad Ottobre il caso Ruby e' sulle pagine di quotidiani e rotocalchi, una minorenne marocchina portata in questura viene rilasciata dopo una telefonata nientedimeno che al Presidente del Consiglio. Apriti cielo....





Novembre presenta il caso del crollo della casa degli armatori a Pompei ed il Ministro Bondi, preposto ai Beni Culturali viene attaccato dalle opposizioni che vogliono le sue dimissioni,lui dice no ed e' in programma per questo inizio anno una seduta Parlamentare per la fiducia.



Finisce l'anno a Dicembre con Berlusconi che sorridente ottiene la fiducia per pochi voti. Noi al contrario siamo tristi, si preannuncia un 2011 da terrore, con disoccupazione,crisi varie e quant'altro.Come si dice in questi frangenti speriamo di cavarcela, perche' in fondo ma anche all'inizio ai contribuenti nessuno ci pensa....e dire che dovrebbero lavorare per noi....le risate si sprecano.

Nessun commento:

Posta un commento

Tutti i commenti saranno verificati affinche' non contengano parole lesive alla dignita' di altri. I commenti non saranno censurati mai.
ATTENZIONE:
NON INSERITE LINK VERSO SITI PORNOGRAFICI, NON SARANNO PUBBLICATI.
NEVER INSERT LINK TO PORN SITES WILL NOT BE PUBLISHED.