. GIOCOSENZATRUCCO: IL NUCLEARE UCCIDE. TUTTO IL RESTO E' MENTIRE PER INTERESSE.

giovedì 22 dicembre 2011

IL NUCLEARE UCCIDE. TUTTO IL RESTO E' MENTIRE PER INTERESSE.

Possa questo fumo di morte arrivare nei polmoni di chi ne e' responsabile.
Purtroppo per ora e' mio padre che ne paga le conseguenze con atroci sofferenze.
Siate maledetti voi che ne siete responsabili.


















Antonio Ciano, per conto della prima telestreet italiana,nel2003 intervistò l'avv.Marcantonio Tibaldi allora ottantacinquenne. Fu una intervista di Grande richiamo culturale, una intervista denuncia sui danni che aveva provocato la contaminazione nucleare nella zona del Golfo di Gaeta. Quella telestreet, come altre 200 sono state chiuse dal Governo Berlusconi, che ha immesso il digitale terrestre permettendo agli autorizzati di sestuplicare i loro canali. Tmo Gaeta trasmetteva senza fare pubblicità. Per fare giornalismo ci vuole coraggio, TMO Gaeta aveva giornalisti dilettanti che ne avevano da vendere. Quando si tocca gli interessi di pochi contro la salute dei più, il giornalista deve mettere in gioco la sua faccia e la sua professionalità. In Italia non succede. In Italia danno milioni di euro agli Emilio Fede o ai Bruno Vespa. I ragazzi di TMO Gaeta, veri appassioanti dell'informazione, oggi sono a spasso.Coraggio ragazzi!!! c'è You tube, facciamo sapere al mondo cosa è successo alla centrale nucleare del Garigliano.

ATTENZIONE IL VIDEO PROPONE IMMAGINI REALI MA LA VISIONE E' CONSIGLIATA AL PUBBLICO ADULTO. LE IMMAGINI DI TRASFORMAZIONE IN ANIMALI O PERSONE CHE HANNO SUBITO RADIAZIONI POSSONO CREARE DISAGIO AL PUBBLICO SENSIBILE.


Ognuno di noi è sottoposto ogni giorno a piccole dosi di radiazioni naturali presenti nell'ambiente che ci circonda: la dose media ricevuta dalle radiazioni naturali (radiazioni cosmiche e terrestri) dipende dalle condizioni geologiche e dall'altitudine e la dose assorbita dall'uomo può variare da 1 a 10 milliSieviert/anno (mSv/a). Queste radiazioni naturali non sarebbero tuttavia completamente innocue. Infatti si stima che le radiazioni cosmiche sarebbero responsabili dell'l% del rischio totale di contrarre il cancro (13). Mentre, nel caso del Radon, gas presente nelle miniere di uranio, ma anche un po' ovunque nel terreno e anche nel 5% delle case americane, esiste una stretta correlazione con l'aumento del rischio di tumori al polmone. In particolare si stima che il Radon casalingo sarebbe il responsabile di 20.000 casi di morti per tumore polmonare all'anno (13) Nel caso invece degli effetti del Radon sulla salute dei lavoratori dell'Uranio, ricordo uno studio commissionato dall'Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro e pubblicato nel 2007, che ha valutato più di 400.000 lavoratori nell'industria dell'Uranio in 15 paesi e che ha dimostrato un elevato rischio di cancro correlato con la dose di radiazioni assorbite. Soprattutto un elevato rischio di mieloma e di tumori al polmone.(14) Riguardo alle radiazioni emesse dalle Centrali Nucleari è stato imposto dalla Commissione Internazionale per la Protezione Radiologica che il limite massimo che il pubblico possa ricevere da un impianto nucleare sia di 1 mSv/anno al di sopra del background naturale. Questo limite viene comunemente accettato, nonostante che gli standard di protezione radiologica assumano che ogni dose di radiazione, non importa quanto piccola essa sia, possa comportare un rischio possibile per la salute umana e nonostante sia ampiamente riconosciuto che è consigliabile evitare l'esposizione di routine alle radiazioni ionizzanti a bassi dosaggi, considerando che l'esistenza di una dose sicura di radiazioni è al momento sconosciuta (15). Gli effetti dei bassi dosaggi emessi dalle centrali possono dipendere oltre che dal tipo di radiazione soprattutto dalla variabilità dell'individuo, relativa all'età, al sesso, allo stato di salute, all'interazione con altri fattori di rischio cancerogeno e soprattutto alla sua capacità naturale geneticamente determinata di instaurare una risposta biologica alle radiazioni.

Nessun commento:

Posta un commento

Tutti i commenti saranno verificati affinche' non contengano parole lesive alla dignita' di altri. I commenti non saranno censurati mai.
ATTENZIONE:
NON INSERITE LINK VERSO SITI PORNOGRAFICI, NON SARANNO PUBBLICATI.
NEVER INSERT LINK TO PORN SITES WILL NOT BE PUBLISHED.